Evoluzione servizi eBusiness: nuovo portale di accesso e aggiornamento tecnologico

Dal 15 ottobre 2018:

  1. È nato il nuovo portale eBusiness raggiungibile a questo indirizzo: https://ebusiness.eni.com
    Dedicato esclusivamente agli utenti dei vari servizi eBusiness, per accedere alle molteplici soluzioni disponibili.
  2. È stato completato l’aggiornamento tecnologico di tutti i servizi eBusiness
    Tutti i servizi sono stati migrati dalla versione SRM 4.0 alla più recente 7.0, con qualche novità nell’aspetto grafico, ma a processi generalmente invariati.

 

Scopri di seguito i dettagli relativi alle società ed ai processi di tuo interesse.

 

CLUSTER 1: Enipower

A causa della chiusura del SAP attualmente in uso in Enipower e della conseguente migrazione al SAP IESS, i Servizi eBusiness
non sono disponibili, sia per il Servizio Acquisti a Catalogo che per il Servizio eCatalogue (materiali codificati).
 

CLUSTER 2: Servizi di eContest, eSourcing, Procurement & Contract Management, eMaintenance, Intercompany

Dal 15 ottobre 2018, per tutti gli utenti appartenenti a questo cluster l’accesso ai servizi dovrà avvenire dal nuovo portale e-Business.
 

CLUSTER 3: Tutte le rimanenti società e servizi

Per tutti gli utenti appartenenti a questo cluster:

  • ABILITAZIONI AI SERVIZI EBUSINESS

Le richieste di nuove abilitazioni, di riattivazione e di modifica delle utenze potranno essere inviate scaricando i nuovi moduli pubblicati sul portale eBusiness.

  • ACCESSO AI SERVIZI EBUSINESS

Dal 15 ottobre, tutti i servizi sono attivi sulla nuova piattaforma. L’accesso avverrà dal nuovo portale eBusiness, utilizzando le credenziali di rete (per tutti gli utenti interni che hanno attivo il Single Sign On).

  • NOVITA’ OPERATIVE SULLA NUOVA PIATTAFORMA

La nuova piattaforma presenta alcune novità grafiche, che la rendono più affine agli standard comunicativi aziendali.

Dal punto di vista del processo, non vi sono impatti di rilievo; segnaliamo alcune piccole variazioni:

  1. Gli utenti abilitati a più servizi accederanno ad un’unica Home, in cui saranno riportate tutte le sezioni relative a tali servizi;
  2. La creazione del carrello acquisti prevedrà la scelta dell’approvatore dal bacino degli approvatori della propria Company/Direzione; in caso di indicazione del Centro di Costo (CdC), il carrello andrà automaticamente in approvazione al relativo responsabile di CdC (modalità e numero di step approvativi dipenderanno dal processo).